-

 
La tua erboristeria di fiducia dal 1980

ERBORISTERIA L'ALVEARE -  PESARO

Blog

Piante officinali per gambe leggere

Pubblicato il 18 luglio 2020 alle 06.30

Molte piante officinali sono in grado di agire, alleviandoli, su disturbi legati a

 

-fragilità dei capillari

 

-insufficienza venosa

 

-varici

 

-edemi periferici

 

-senso di pesantezza agli arti inferiori

 

In caso di senso di pesantezza e gonfiori la circolazione periferica risulta compromessa, e ciò succede più frequentemente nelle donne; i capillari (cioè le vene terminali, le più piccole e distanti dal cuore) possono perdere tonicità a causa del caldo, degli ormoni (sia endogeni che introdotti dall'esterno, come la pillola), del poco movimento, fumo, alcool, perdendo tonicità si dilatano e questo favorisce la fuoriuscita di piccole quantità di fluidi che vanno ad accumularsi negli interstizi del derma, creando fastidiosi gonfiori e sensazione di pesantezza, specialmente agli arti inferiori.

 

Esistono diverse piante che ci possono essere utili in questo caso, la maggior parte di esse contiene

 

bioflavonoidi che, se assunte con regolarità riescono a ripristinare la normale permeabilità a livello delle pareti dei capillari in maniera del tutto fisiologica, riducendo sensibilmente i fastidi.

 

Particolarmente ricchi di bioflavonoidi (in particolare antocianosidi, una sottoclasse ancor più specifica per favorire il microcircolo) risultano essere:

 

I frutti del MIRTILLO NERO, che possono essere consumati sia tal quali sia sotto forma di estratti secchi, idroalcolici o come tisane,

 

le foglie della VITE ROSSA ottima anche in sinergia alla soia o alla cimicifuga in caso di vampate tipiche della menopausa,

 

la sommità della CENTELLA ASIATICA, efficace sia come integratore che nelle creme specifiche

 

le foglie del GINKIGO BILOBA che, oltre a riattivare fisiologicamente il microcircolo, ha anche una buona azione adattogena ed energizzante.

 

Se siamo in presenza di gonfiori alle gambe, può essere buona norma assumere prima un drenante a base di EQUISETO o BETULLA, in modo da risolvere la presenza dei fluidi già "sfuggiti" nei tessuti, e poi una fonte di bioflavonoidi al fine di restituire tono ai capillari riducendo fisiologicamente ulteriori fuoriuscite.

 

L'assunzione in forma di integratori (capsule, compresse, gocce) risulta più pratica e veloce e consente di assumere i principi attivi in forma concentrata; per adiuvare l'integrazione, vi si può abbinare una buona tisana ai FRUTTI DI BOSCO (mirtillo, ribes, lampone), fredda e addizionata di succo di limone, che apporta vitamina C.

 

Laboratori Biokyma si avvale delle piante officinali rendendo disponibili i principi attivi che contengono in forma di Integratori alimentari e tisane. Praticità e benessere.

fonte: biokyma.com 

Categorie: Nessuna